Gibbs, Josiah Willard (New Haven, Connecticut 1839-1903), matematico e fisico statunitense. Studi˛ all'universitÓ di Yale, a Parigi, Berlino e Heidelberg. Fu professore di fisica matematica a Yale dal 1871 fino alla morte. Tra il 1876 e il 1878 Gibbs scrisse diversi saggi che intitol˛ Sull'equilibrio delle sostanze eterogenee, oggi considerati in generale tra i maggiori successi nel campo della fisica del XIX secolo e pi¨ in particolare i fondamenti della chimica fisica. In questo lavoro applic˛ la termodinamica all'interpretazione dei fenomeni chimico-fisici ed espose la spiegazione e la correlazione di fatti considerati isolati e inspiegabili, tra cui la regola delle fasi. I suoi studi in materia di termodinamica furono pubblicati negli "Atti dell'accademia del Connecticut" ma, a causa della complessitÓ dei concetti matematici e della loro pubblicazione in una rivista sconosciuta, gli scienziati statunitensi non riconobbero la loro rilevanza. Nel 1901 fu insignito della Copley Medal della Royal Society britannica. Gibbs compý anche notevoli ricerche di meccanica statistica, di calcolo vettoriale e sulla teoria elettromagnetica della luce. I suoi Scritti scientifici (1906) e le Opere complete (1928) vennero raccolti e pubblicati postumi.