GALILEO GALILEI

Nato a Pisa nel 1564, morto ad Arcetri nel 1642

Con Galileo, per la prima volta nella storia della scienza, si applica il metodo sperimentale allo studio dei procesi naturali.

Nasce cosė un nuovo aspetto di indagine scientifica: la riproduzione artificiale di un fenomeno con dispositivi appositamente costruiti, in modo da aggiungere ad una valutazione quantitativa e quindi alla formulazione matematica di una o pių leggi.

Con l' opera di Galileo ha inizio su basi razionali il metodo di ricerca; ogni teoria non č pių un parto esclusivo della mente, senza riferimento al reale:

essa viene accettata solo se verificata sperimentalmente.

Di particolare importanza sono le sue osservazioni astronomiche conseguenti alla scoperta del cannocchiale e fu inoltre sostenitore della teoria eliocentrica di Copernico.