La situazione finanziaria della fisica delle particelle nel primo quinquennio degli anni '90 si presenta meno brillante rispetto al decennio precedente, per cui il ritmo delle scoperte e delle conferme pare destinato a un certo rallentamento.

Nel 1993 il Congresso degli Stati Uniti ha cancellato il megaprogetto dello SSC (Superconducting SuperCollider), che era in corso di esecuzione presso Dallas, nel Texas.

Avrebbe dovuto trattarsi di un acceleratore gigantesco, da costruire dentro un tunnel circolare della lunghezza di circa 86 km.

Come risultato della cancellazione dello SSC, probabile che proprio al CERN di Ginevra finiscano per concentrarsi gli sforzi non solo dei fisici europei, ma anche di quelli americani, volti alla costruzione di uno strumento di indagine unico e ambizioso.