1550-1898

 

Dopo la rivoluzione copernicana, fu evidente che nuove teorie scientifiche non potevano essere accettate senza esperimenti rigorosi. La comunicazione tra scienziati aumentò e provocò non poche discordie.

CRONOLOGIA

1564-1642Galileo Galilei è considerato il padre della fisica moderna per la sua volontà di provare nuove teorie scientifiche in contrasto con quelle classiche. E' famoso per i suoi studi di astronomia, e il suo lavoro sulla meccanica aprì la strada a Newton.

1546-1601 e 1571-1630Tycho Brahe e Giovanni Keplero. Gli accurati dati sperimentali di Brahe permisero a Keplero di di sviluppare la sua teoria sul moto ellittico dei pianeti, e fornire prove in favore del modello copernicano. Inoltre, Keplero scrisse un importante trattato sulla gravità.

1642-1727 Isaac Newton sviluppò le leggi della meccanica (ora chiamata meccanica classica) che spiegano il moto dei corpi secondo rigorose leggi matematiche.

1773-1829Thomas Young sviluppa la teoria delle onde luminose e descrive le interferenze.

1791-1867Michael Faraday creò il motore elettrico e portò alla comprensione dell' induzione elettromagnetica, che diede prova che elettricità e magnetismo sono strettamente connesse.

1799-1878Joseph Henry raggiunse gli stessi risultati di Faraday nello stesso periodo, costruì il primo motore e utilizzò le sue conoscenze per lo sviluppo del telegrafo.

1873J.C. Maxwell raggiunse importanti risultati in tree diverse aree: ottica, teoria molecolare e teoria elettromagnetica. Le sue idee portarono alla descrizione della propagazione della luce nel vuoto.

1874George Stoney sviluppò una teoria sugli elettroni e stimò la loro massa.

1895Wilhelm Rontgen scoprì i raggi x.

1898Marie e Pierre Curie separarono diversi elementi radioattivi.

1898Joseph Thompson misurò l' elettrone e propose il suo modello dell' atomo: una sfera leggermente carica positivamente con dei piccoli elettroni carichi negativamente al suo interno.