CuriositÓ, ricerca pura e ricadute tecnologiche.

Al CERN ed altrove, si fa della ricerca per sapere, per curiositÓ. Tutti siamo curiosi, anche voi, persino gli animali. Quando c'Ŕ qualcosa che sembra misterioso, Ŕ come un tarlo, si vorrebbe sapere, esplorare, capire... ╚ un bisogno fondamentale.

Questa curiositÓ porta a delle scoperte. Spesso sono alcune scoperte puramente scientifiche che, direttamente o indirettamente, ci permettono di capire meglio il mondo e di rendere sempre pi¨ coerente la nostra visione della Natura. Talvolta queste scoperte sembrano non avere alcuna utilitÓ pratica immediata e nemmeno prevedibile. Ma in realtÓ, la maggior parte del tempo, esse ne hanno: guardatevi attorno e vedrete che una moltitudine di oggetti che vengono usati tutti i giorni senza pensarci, come la radio, la televisione, le calcolatrici tascabili, ecc..., sono il risultato diretto della ricerca pura degli anni addietro. La ricerca quindi non soddisfa unicamente la curiositÓ umana: pu˛ anche produrre, con il tempo, dei risultati pratici molto utili.

 

Inoltre, per poter avanzare, la ricerca stessa ha bisogno di macchine e di apparecchiature molto originali, fabbricate apposta. Succede allora che queste invenzioni tecniche siano, anch'esse, all'origine di un progresso di cui a sua volta profitta l'industria e finisce per avere un effetto sulla nostra vita di tutti i giorni.

 

- Per esempio, la messa a punto al CERN di una macchina fotografica a positroni, come alternativa alla radiografia a tre dimensioni; la sua utilizzazione in biologia ed in medicina sembra essere molto promettente... Ma ricordiamoci bene che nel nostro Laboratorio, l'essenziale rimane la ricerca pura.

 

ricepura.jpg (10684 byte)

RICERCA PURA
Si potrebbe rappresentare la ricerca della fisica con questa figurazione.
Sebbene non si faccia la ricerca allo scopo di applicazioni pratiche
immediate, essa e sostenuta da diverse tecniche (le ruote) che, a loro
volta producono delle applicazioni (frecce laterali) in numerosi altri campi.
Tra queste tecniche possiamo citare: l'elettronica ultra-rapida, l'ultravuoto,
i magneti speciali, le saldature speciali, la tecnologia delle bassissime
temperature, ecc... ecc...