La collisione tra fragole e il CERN.  Un esperimento nelle sue grandi linee.


Ora molto pi facile, ritornando alle particelle, descrivere nelle sue grandi linee le varie tappe di un qualsiasi esperimento condotto al CERN:


1. Si accelerano delle particelle stabili (ad esempio dei protoni) che si trovano facilmente nella materia ordinaria, Per questo, si agisce su di esse con delle forze elettriche e magnetiche. Questa accelerazione avviene nelle macchine a forma di anello (come delle fionde) che possono avere un diametro fino a qualche chilometro: gli acceleratori.


2. Si producono delle collisioni, delle particelle vengono create.


3. Si cerca di osservare il loro comportamento mediante l'aiuto di rivelatori che ci danno solo qualche informazione su quanto successo. Si cerca poi, usando potenti calcolatori, di ricostruire, un po' come un'inchiesta poliziesca, quello che successo al momento dell'urto.


4. Resta solo da cercare di capire e di spiegare quanto si prodotto...

 

camerabolle.jpg (17023 byte)

Creazione della materia: L'energia di una particella venente dal basso si trasformata
in almeno diciotto altre particelle di cui si vedono le tracce. Questa fotografia stata
scattata in un rivelatore chiamato CAMERA A BOLLE . La traiettoria delle
particelle che attraversano il liquido della camera sono visibilisotto forma
di scie di piccolissime bollicine.