Un esempio di scoperta recente: il bosone intermedio.

Nel 1983, un "messaggero" previsto dalla teoria e la cui conferma sperimentalmente era ricercata in tutto il mondo da una decina d'anni, il bosone intermedio, stato messo in evidenza al CERN.

Questa scoperta, ritenuta di fondamentale importanza dagli specialisti, ha tra l'altro permesso di confermare la stretta parentela esistente tra due tipi di forze apparentemente alquanto differenti: la cosiddetta "forza nucleare debole" e quella detta "elettromagnetica". E' la continuazione di quanto era stato realizzato nel XIX secolo quando si era riusciti a decrivere mediante lo stesso sistema di equazioni le forze magnetiche ed elettriche.

La scoperta di questo bosone intermedio rappresenta dunque una tappa importante in questa difficile ricerca di una singola Legge che spieghi tutti gli aspetti che l'energia pu assumere quando si condensa in materia. Per questa scoperta, due ricercatori del CERN, il professor Carlo Rubbia ed il dottore Simon van der Meer, furono insigniti del Premio Nobel per la Fisica 1984.

 

 

bosone.jpg (14143 byte)

Analizzando accuratamente delle tracce simili a questa stato possibile rivelare la presenza di un 'messaggero'  ricercato da parecchi anni: il bosone intermedio.