Fu un errore di Albert Eistein a dare il via allo studio sulle origini dell'universo.

Fino agli inizi del secolo le leggi della meccanica classica di Isaac Newton prevedevano che il tempo scorresse sempre e ovunque a una velocitÓ fissa e che lo spazio si estendesse all'infinito in modo uniforme.

Si credeva insomma in un cosmo infinito e immutabile, e non si vedeva la necessitÓ di

speculare su un inizio e un'evoluzione dell'universo.

La teoria di Einstein

Da dove nasce la teoria del big bang