A. S. 1998/99

M557 – ESAME DI STATO LICEO SCIENTIFICO

CORSO DI ORDINAMENTO

Tema di: MATEMATICA

Il candidato scelga a suo piacimento due dei seguenti problemi e li risolva:

  1. Sia f(x) una funzione reale di variabile reale derivabile in un punto x0.
    1. Dire se la condizione f ’(x0) = 0 :

per concludere che la funzione ha un estremo relativo nel punto x0. Fornire una esauriente dimostrazione della risposta.

 

    1. Posto , dove a, b sono parametri reali, determinare tali parametri in modo che la curva g di equazione cartesiana y = f(x) abbia un estremo relativo nel punto di coordinate
    2. Controllato che la curva g cercata si ottiene per a = 2, studiare tale curva e disegnarne l’andamento in un piano riferito ad un sistema di assi cartesiani ortogonali (Oxy).
    3. Nello stesso piano (Oxy) disegnare l’andamento della curva g ’ di equazione y = f ’(x), dopo aver determinato, in particolare, le coordinate dei punti comuni a g e g ’.
    4. Sussiste un’evidente relazione fra l’andamento di g e quello di g ’. Quale?
  1. In un piano a sono assegnate una circonferenza k di raggio di lunghezza data r ed una parabola p passante per gli estremi A, B di un diametro di k e avente come asse di simmetria l’asse del segmento AB. L’area del segmento parabolico delimitato dalla parabola p e dal segmento AB

.

Dopo aver riferito il piano a ad un conveniente sistema di assi cartesiani (Oxy):

    1. determinare l’equazione della circonferenza k;
    2. determinare l’equazione della parabola p;
    3. trovare le coordinate dei punti comuni a k e p;
    4. calcolare le aree delle regioni piane in cui la parabola p divide il cerchio delimitato da k;
    5. stabilire per quale valore di r la maggiore di tali aree uguale a

 

  1. Considerato il quadrato ABCD, sull’arco di circonferenza di centro A e raggio AB, contenuto nel quadrato, si prenda un punto T in modo che l’angolo

misuri 2x radianti. Si conduca quindi per T la retta tangente alla circonferenza e si chiamino P e Q i punti in cui essa seca le rette BC e CD rispettivamente.

 

    1. Esprimere in funzione di x il rapporto:
    2. Studiare la funzione f(x) ottenuta, tenendo conto dei limiti imposti alla variabile x dalla questione geometrica, e disegnarne il grafico in un piano cartesiano ai fini della risoluzione del punto c).
    3. Utilizzare il grafico disegnato per determinare x in modo che il rapporto considerato sia uguale ad un numero reale k assegnato.
    4. Verificare che il rapporto f(x) pu essere scritto nella seguente forma:
    5. Stabilire che risulta:

________________________________________

Durata massima della prova: 5 ore.

E’ consentito l’uso della calcolatrice tascabile non programmabile.

Non consentito lasciare l'Istituto prima che siano trascorse 3 ore dalla dettatura del tema.



LE SOLUZIONI

A breve le soluzioni !

QUESITO 1

QUESITO 2

QUESITO 3